Il film in opera e l’opera lirica, la musica, l’immagine, la tecnica e il metalinguaggio

opera
Naturalmente, solo nel XX secolo, le risorse di proiezione di film e video sono state incorporate per la produzione di un’opera. Qui di interesse lavori che sono stati originariamente progettati per l’uso di tali risorse, e non nei casi in cui le tecniche di imaging sono state semplicemente aggiunte alla struttura musicale. Le opere che vorrei discutere qui di seguito sono Lulu, Berg, di Rose e di Andriessen.
L’integrazione di un film in lingua opera del XX secolo è iniziato con Lulu, Alban Berg. Il compositore previsto che un film muto sarà visualizzato al centro del secondo atto, accompagnata da una musica scritta appositamente per questo scopo.

Contrariamente a quanto avviene normalmente nell’industria cinematografica, è il film che deve essere montato su musiche di Berg. Il film Lulu occupa un punto importante dell’opera. Si trova esattamente nel centro di lavoro. Dramatúrgicamente riflette la transizione tra la prima metà, che rappresenta l’ascensione sociale, economico e personale di Lulu e la seconda metà, in cui il declino del protagonista. La musica per il film, ha la forma di un palindromo, essendo un arpeggio del pianoforte (su e giù) determina il punto centrale nel punteggio e il punto centrale dell’intera opera. Questo gesto il piano rappresenta il momento di transizione, in quel momento imponderabile, nella vita, che, in caso di Lulu, si inverte la sua fortuna e la getta alla prostituzione.

Costumi scenici

costumi

Il film ha anche la funzione di informare lo spettatore della serie di eventi che si verifica tra le due metà dell’opera. Nella prima parte, ritrae il carcere, la condanna e l’incarcerazione di Lulu per l’omicidio del marito, il Dottor Schón; e nel secondo, retrogrado della musica della prima parte è combinato con le immagini che rappresentano la strategia di fuga, con l’aiuto della contessa Geschwitz, si sviluppa se stessa e Lulu rabbia, in modo da essere trasferito in ospedale, dove si è rifugiato, il cambio di identità con la contessa. La combinazione tra l’interludio strumentale composto da Berg e il film muto, dunque, si basa su un tipo di articolazione delle lingue (orchestral dodecafonica e film), che è caratterizzata dalla collaborazione di strutture o di segno diverso. C’è una tensione tra le strutture musicali palindromo, e la forma del film, le cui sequenze di seguire la linearità degli eventi (carcere, tribunale, il carcere, l’inquinamento, il ricovero in ospedale, e la fuga). Che dire, il film deve stabilire un “tensegrità” con la musica di Berg in loro vettori di significato, risultando in un sistema sinergico. Il film è prodotto soprattutto per il montaggio di Lulu al festival di Glyndebourne festival opera, in 1996,3 segue rigorosamente le istruzioni di Berg. Girato in bianco e nero, incluso nel loro immagini per il soprano Christine Schäfer, che stelle nel montaggio, e il mezzo-soprano Kathryn Harries (la contessa). Questo film è stato diretto da Matthew Richards, prodotto da Jackie Oudney e curato da Pietro Beston.

Scenografia teatrale

scenografia

Del film incorporati nell’opera, passerò ora a l’opera, concepita in lingua, viscerale film di Greenaway. Rosa, la Morte di un Compositore (1994 – paesi Bassi, l’Opera è stata composta dall’olandese Louis Andriessen, su libretto del regista, artista e scrittore Peter Greenaway. Rosa, la Morte di un Compositore è un’opera che parla di una serie di morti violente di dieci compositori. In tutto il sito non c’è una ricerca che riferisce come la prima vittima di un complotto: la morte di Anton Webern nel 1945.

Il secondo dovrebbe essere il John Lennon nel 1980. Tra quelle due morti, veritiere, Greenaway crea una serie di compositori fittizi. La sesta parte è la figura centrale dell’opera, Juan Manuel de Rosa, un uruguaiano che ha studiato musica a Parigi e che ha composto Il dramma musicale si snoda in dodici scene. La rappresentanza locale è un teatro, dove ha messo in scena un’opera che è la ricostituzione del reato. L’opera Rose è, quindi, su un’opera, il funzionamento, la metalinguistics che, nelle mani di Andriessen e Greenaway, non per la storia dell’opera, ma, ironia della sorte, con il cinema e la televisione, perché questa è un’indagine di polizia, la ricostruzione di un delitto. Il libretto è antinarrativo, gli elementi del dramma sono trattati come tracce dello spazio scenico, come la scena del crimine e i cantanti, che per il principio elencati freddamente i fatti e misteri del crimine, verrà gradualmente assumere il ruolo di protagonisti. Le voci principali sono tre, due soprano e un baritono che interpreta Juan Manuel de Rosa.